Isole Svalbard

Artico - Terre di Francesco Giuseppe

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:

 

    
 
Le navi:
Nave Akademik Ortelius


Come si viaggia
1’ giorno: MILANO / OSLO
Partenza con volo di linea Sas per Oslo.
All’arrivo trasferimento libero all’hotel Thon Opera o similare. Pernottamento

2’ giorno: OSLO / LONGYEARBYEN / INIZIO DELLA NAVIGAZIONE
Trasferimento libero in aeroporto e partenza con volo di linea Sas per Longyerbyen.
All’arrivo incontro con gli altri partecipanti e trasferimento al porto per l’imbarco sulla nave. Sistemazione nella cabina prescelta e presentazione del viaggio da parte dello staff di bordo.
In serata inizio della navigazione, nella notte si costeggerà il Prins Karls Forland per poi dirigersi ad est verso il Kongsfjorden nelle prime ore del mattino.

Dal 3° al 8°giorno: SPITBERGEN, SVALBARD
Ci inoltreremo in navigazione all’interno dello stretto passaggio vicino a Bourbonhamna, per cercare di avvistare i beluga che dovrebbero essere presenti in queste acque e quindi sbarcheremo a terra per visitare il rifugio di un cacciatore della zona.
Staremo all’erta per cercare di avvistare la sottospecie endemica di renna che risiede solo in questa zona.
A Gashamna, oltre alle numerosa ossa di balena sparse nella zona, potremo esplorare il ghiacciaio mentre a Hornsund potremo visitare le numerose baie ostruite dai ghiacciai.
Uccelli marini, foche e orsi sono avvistati di frequente nella zona.  

Se le condizioni dei ghiacci lo consentiranno, ci ancoreremo sul lato a sud di Barentsoya, un vero paradiso per gli amanti dell’ornitologia, abitato da specie di uccelli rari ed endemici.
Dolerittneset, vicino a Kapp Lee, appena a sud del 79° nord ha una vegetazione relativamente ma sorprendentemente lussureggiante.
E’ prevista un’escursione a terra a Aekongen, nell’arcipelago delle Thousand Islands dove potremo vedere i nidi delle gavie stellate e lo scheletro di una balena boreale: i cicli biologici di vita e morte in natura.  Potremo effettuare delle passeggiate a Isispynten prima di raggiungere a bordo dei gommoni, ad una distanza di sicurezza, il fronte di un ghiacciaio spettacolare.
Effettueremo una ricognizione a Kraemerpynten, sul lato orientale di  Kvitoya e se nella zona non saranno presenti orsi polari, scenderemo a terra.
Se invece questi maestosi e temibili predatore dovessero essere in zona, effettueremo una perlustrazione a bordo dei gommoni, alla ricerca dei trichechi sulle piattaforme di ghiaccio galleggianti.
E’ prevista anche una visita di Andreeneset, dove è stato eretto un monumento nel punto in cui la spedizione di Andree ebbe il tragico incidente che ne segno l’epilogo nel  luglio del 1897.


Dal 9° al 11°giorno: VERSO SUD, IN DIREZIONE DI LONGYEARBYEN
Ci ancoreremo vicino all’isola Phipps e cercheremo di avvistare orsi polari e trichechi.
Faremo un’escursione a Martensoya che geologicamente risale al periodo Precambriano per cui avrete il privilegio di camminare tra rocce formatesi tra i 500 milioni e un miliardo di anni fa.
Quando la prua della nostra nave attraverserà la linea immaginaria ma significativa dell’80° nord, avremo come la sensazione di aver raggiunto la meta della nostra spedizione.
Sull’isola Moffen, un habitat protetto per i trichechi, vi suggeriamo di puntare i binocoli per cercare di avvistare i gabbiani di Sabine e i trichechi sulle piattaforme di ghiaccio galleggianti.
Una lezione di storia dell’industria baleniera ci attende sulla costa nord-occidentale di Spitsbergen, a Smeerenburg. Sede un tempo di un insediamento olandese, la comunità era chiamata Blubberton (come dire “la città del grasso di balena”).
Gli esperti di bordo spiegheranno le tecniche della caccia alla balena e vedremo i resti delle caldaie e altri relitti dell’industria baleniera del XVII° secolo.

12’ giorno: ARRIVO A LONGYERBYEN / OSLO
Arrivo a Longyerbyen. Sbarco verso le ore 09.00 e trasferimento in aeroporto.
Nel pomeriggio partenza con volo di linea per Oslo.
All’arrivo trasferimento libero all’hotel Thon Opera o similare. Pernottamento

13’ giorno: OSLO / MILANO
Trasferimento libero in aeroporto.
Partenza con volo di linea Sas per Milano
 
Note
L’itinerario di seguito descritto è da ritenersi indicativo, la rotta potrà essere modificata in base alle condizioni atmosferiche e dei ghiacci.
 
 
 
 
 
Partenze e quotazioni
Quotazioni su richiesta.