Antartide

Informazioni utili – Antartide


Passaporto e visto
Non è richiesto alcun visto. È sufficiente il passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi dal momento dell’ingresso nei paesi di transito.

Vaccinazioni e situazione sanitaria
Per entrare in Antartide non è richiesta alcuna vaccinazione e non sussiste alcun pericolo sanitario.

Fuso orario
La zona del polo presenta tutte le fasce orarie. Generalmente le navi utilizzano l’ora del paese di partenza, ma vi consigliamo di verificarlo una volta saliti a bordo.

Valuta
Il dollaro americano è accettato in tutte le basi antartiche e su tutte le navi, dove sono anche accettate le principali carte di credito. Anche l’Euro è ormai moneta corrente.

Lingua
La lingua ufficiale a bordo delle navi è abitualmente l’Inglese. Su alcune navi possono essere parlate altre lingue come spagnolo, tedesco, francese, russo, raramente l’italiano.

Elettricità
La corrente è generalmente a 220V, 50 Hz. Spesso nelle cabine le prese di corrente sono di tipo Schuko ma vi  consigliamo di portare un adattatore internazionale.

Cucina
A bordo delle navi la cucina è di tipo internazionale, sempre di ottimo livello. Èconsigliabile segnalare con anticipo eventuali intolleranze alimentari o richiedere menù particolari.

Stagioni e climi
Il clima in Antartide è freddo ma, durante la stagione delle navigazioni, l’estate australe da Novembre a Marzo, le temperature massime raggiungono anche i 10°C e la luce è presente per quasi 24 ore.
È importante ricordare che il clima è soggetto a cambiamenti improvvisi e per questo raccomandiamo un abbigliamento adeguato.

Abbigliamento
L’abbigliamento consigliato prevede giacca a vento e pantaloni resistenti all’acqua, maglione di lana o di pile, guanti e cappello di lana o di pile, occhiali da sole e scarpe da trekking.
È suggerito un abbigliamento a strati che permetta di togliere o aggiungere capi sulla base dei cambiamenti di temperatura. Sulle navi è generalmente usato un abbigliamento informale. Non dimenticate il binocolo, vi sarà utile per avvistare la fauna locale.
Alcuni operatori antartici mettono a disposizione dei loro ospiti stivali di gomma e giacche impermeabili.
Vi consigliamo di verificare se la nave sulla quale navigherete offre questo servizio.
Se necessitaste di abbigliamento per il vostro viaggio vi consigliamo di visitare il sito web http://www.shiptoshoretraveler. com/ un’Azienda che conosciamo da tempo che ha una comoda base ad Ushuaia: avrete l’opportunità di affittare o acquistare abbigliamento specifico che migliorerà il vostro comfort durante la visita del continente bianco, senza preoccuparvi di doverlo portare dall’Italia.

Assicurazione medica
Da tempo la maggior parte degli operatori antartici richiede a tutti i passeggeri la sottoscrizione di una polizza assicurativa integrativa che copra eventuali spese mediche e di evacuazione.
Grazie all’accordo con una importante Compagnia di Assicurazione europea, Patagonia World vi garantisce tale copertura, il cui premio è incluso nei servizi accessori che organizzeremo d’accordo con Voi.

Condizioni fisiche
Non viene richiesta alcuna preparazione fisica particolare per un viaggio in Antartide.
Consigliamo però di essere in buone condizioni generali per poter effettuare le escursioni a terra e poter godere appieno della spettacolarità dell’ambiente. Non ci sono problemi di età per organizzare un viaggio in Antartide, è sufficiente avere un forte interesse a scoprire questo meraviglioso continente.

La Penisola Antartica
Si tratta della zona dell’Antartide più facilmente accessibile e con il miglior clima: il lato occidentale è quello meno battuto dai venti e meno sottoposto al mare agitato e al movimento degli iceberg. Per questo motivo vi si trovano molte basi scientifiche e molti punti ideali per gli sbarchi turistici, oltre a numerose colonie di animali (pinguini, foche, etc.).
Il lato orientale (Mare di Weddell) crea qualche problema in più alla navigazione, e per questo i viaggi turistici sono meno frequenti. Tra i punti più visitati ricordiamo Goudier Island (ove è situata una delle basi Inglesi, Port Lockroy), Jougla Point sull’Isola di Wiencke, Cuverville Island, Waterboat Point, Neko Harbor, Paradise Bay, il Canale di Lamaire e lo Stretto di Gerlache. In tutte le spedizioni si visitano diverse basi scientifiche. Non ci sono basi italiane nella Penisola Antartica. In ognuno di questi approdi il silenzio trionfa rotto solo dal clamore delle colonie di pinguini o dal rumore dei ghiacci che si spezzano e si infrangono sulla superficie del mare. A seconda dalle condizioni climatiche e del ghiaccio, durante la permanenza in Penisola, si effettuano abitualmente due sbarchi al giorno con i gommoni. Facili camminate sulle cime delle colline circostanti consentono spettacolari visuali del paesaggio in mezzo ad una fauna sorprendentemente numerosa.

Circolo Polare Antartico
È la linea ideale che delimita l’area antartica entro la quale, durante l’estate locale, non tramonta mai il sole, mentre d’inverno è sempre buio. Alcuni viaggi lo attraversano. Questi viaggi sono veramente il “top” dell’Antartide perchè raggiungono luoghi remoti e spettacolari e permettono di vivere grandi emozioni.
La loro durata varia dai 15 ai 23 giorni a dipendere dal porto di partenza. La loro scarsa frequenza è dovuta al superiore impegno di tempo. Incredibili panorami, immensi iceberg, balene e pinguini, albatros ed orche marine, ci accompagneranno durante tutto l’indimenticabile viaggio.