Canada

I Luoghi - Canada


Toronto
Toronto è una città dell’estremo Sud-Est del Canada, capoluogo della provincia dell’Ontario e centro più popoloso del Canada con i suoi 4.203.281 abitanti (6.500.000 nell’area metropolitana).
Motore economico del Canada, Toronto è la città del paese nordamericano più conosciuta nel mondo. Caratteristica della città è quella di essere una delle più multiculturali nel mondo, con circa il 36% degli abitanti di origine non europea. Certamente una delle più grandi comunità è costituita dagli italiani che hanno dato un enorme contributo allo sviluppo di questo paese.
Si stima che le persone di origine italiana residenti a Toronto siano superiori a 500.000. Il primo quartiere dove si insediarono gli italiani fu quello di College, successivamente si spostarono a Saint Clair denominata dal 1988 col nome aggiuntivo Corso Italia.
Una delle principali attrazioni turistiche di Toronto è senza dubbio la Canadian National Tower o CN Tower che, coi suoi 553,3 m, è stata la torre più alta del mondo per ben 31 anni, fino al settembre 2007, quando è stata sorpassata dal grattacielo Burj Khalifa (poi completato nel gennaio 2010).
La CN Tower fu costruita tra il 1973 ed il 1976 per ordine della più importante compagnia televisiva canadese, la CBC, che necessitava di una nuova torre per le trasmissioni. La compagnia trovò uno sponsor per la costruzione nella società statale che gestiva, e gestisce tuttora, la rete ferroviaria, cioè la CN che possedeva i terreni dove oggi sorge la torre; per questo motivo è nota al mondo con il nome di CN Tower. Un’altra attrazione di Toronto è l’avveniristico stadio originariamente chiamato Sky Dome per la sua copertura apribile e ribattezzato Rogers Centre in seguito all’acquisto dello stesso da parte della Rogers Communications.
Esso è posto non lontano dalle sponde del lago Ontario, ai piedi della mastodontica CN Tower.
Questo stadio con tetto a cupola semovente è lo stadio apribile più grande del mondo e il peso del tetto raggiunge le 12.000 tonnellate.
ltre attrazioni di Toronto sono: Casa Loma, costruita nel 1911 su progetto dell’architetto canadese Edward James Lennox (1854-1933); la Union Station, (centro intermodale con stazione ferroviaria e metropolitana) la principale stazione ferroviaria della città, la cui costruzione cominciò nel 1913 e si concluse con l’inaugurazione del 6 agosto 1926; il Toronto Eaton Centre (1976 circa) è un grande centro commerciale nel cuore della Downtown di Toronto, caratterizzato da una lunghissima galleria trasparente, ispirata alla Galleria Vittorio Emanuele II di Milano.
È il centro commerciale più vasto del Canada dell’est ed ha una media di 1 milione di visitatori alla settimana, all’interno della galleria ci sono 2 fermate della metropolitana; il Royal Ontario Museum (chiamato ROM) è un museo recentemente ampliato dall’architetto Daniel Libeskind composto da due sezioni principali: quelle di Storia Naturale e quella delle Culture del Mondo, dove sono conservate collezioni provenienti dall’Africa, dall’Asia e dall’Europa. L’opera di ampliamento consiste prevalentemente nell’aggiunta del nuovo padiglione chiamato “Michael Lee-Chin Crystal” oltre alla ristrutturazione degli ambienti preesistenti; l’Art Gallery of Ontario (chiamata AGO) è una galleria d’arte recentemente ristrutturata ed ampliata che raccoglie tra le numerosissime opere, la più vasta collezione di sculture di Henry Moore al mondo.
Uno degli elementi più caratteristici del recente ampliamento è la grande Galleria Italia che si affaccia per tutta la sua lunghezza su Dundas Street ed ospita collezioni di artisti italiani.
Si possono apprezzare inoltre, sia all’interno che all’esterno dell’edificio, le due ardite scale elicoidali che salgono sospese nel vuoto per raggiungere i vari livelli della nuova torre espositiva rivestita di zinco-titanio blu.

Montreal
Montréal offre tutto ciò che si può chiedere a una grande città, pur rimanendo una metropoli multiculturale del tutto unica nel suo genere: al tipico accento dei suoi abitanti di lingua francese si mescolano quelli di oltre 80 comunità etniche diverse e l’atmosfera che pervade la città, europea e americana al tempo stesso, non manca di affascinare il visitatore. Il turbinio di iniziative culturali, d’impronta ora tradizionale ora moderna, rivela il lato creativo del carattere di Montréal. Il centro cittadino pulsa di vita all’ombra del “monte” che lo sovrasta, mentre la storia affonda profonde radici nei quartieri vecchi, vicino al fiume. Animata tutto l’anno da uno spirito festoso, Montréal vibra al ritmo dei suoi innumerevoli festival: jazz, umorismo, cinema, spettacoli pirotecnici sono solo alcuni dei temi toccati. Le piacevoli scoperte continuano poi con le boutique alla moda, la cucina rinomata, la rete di passaggi pedonali sotterranei, lunga oltre 30 km, e il vivace casinò. Camminare per le strade colorate e attraverso i suggestivi quartieri, mosaico di altrettante identità culturali; imboccare una delle numerose piste ciclabili (oltre 660 km nell’area metropolitana); far festa in uno dei tanti locali Passando in calesse tra le dimore sette-ottocentesche della città vecchia di Montréal avrete modo di ammirare la maestosa basilica neogotica di Notre-Dame e di scoprire musei che narrano il passato della regione, come il Centre d’Histoire de Montréal. In qualunque stagione il pittoresco porto vecchio invita a una sosta.

Quebec City
La magica atmosfera potrebbe rendervi prigionieri dell’incantesimo di Québec, unica città fortificata del nord america! Esplorando i suoi vicoli tortuosi, a piedi o in calesse, sarete contagiati dal romanticismo che aleggia nell’aria. Volete saperne di più sul passato di questa città storica? Vi basterà una passeggiata per gli antichi quartieri, come il Petit Champlain, Place-Royale e il Vecchio Porto. In questo contesto dai forti connotati storici vengono però proposte, tutto l’anno, attività e attrazioni al passo con i tempi: il carnevale in inverno e un festival culturale estivo, entrambi di levatura internazionale; rappresentazioni teatrali; mostre e manifestazioni per tutti i gusti. Quanto ad alberghi e ristoranti, difficile trovarne di migliori!

Il fiume San Lorenzo

Il Québec è attraversato, nella sua parte meridionale, dal San Lorenzo, uno dei grandi fiumi del pianeta oltre che via d’accesso primigenia ai Grandi Laghi e al cuore del continente. Sin dall’epoca della sua esplorazione a opera di Jacques Cartier, nel XVI secolo, il fiume ha rappresentato la primaria fonte di vita per i quebecchesi che si sono stabiliti sul suo lungo corso. Dalla città di Montréal, a monte, fino alla punta della Gaspésie e ai confini con il Labrador, le strade che si sviluppano su entrambe le rive costeggiano tratti ora coltivati ora montagnosi e selvaggi. Lungo il percorso si godono anche splendidi scorci del fiordo del Saguenay, sito che testimonia della portentosa forza della natura. Lungo i suoi 1600 km il fiume si trasforma in estuario e, infine, in golfo, tanto da assumere le sembianze di un grande mare interno. Scoprite veleggiando o pagaiando, in traghetto e su un’imbarcazione da crociera i mille e un segreto di questa regale via d’acqua; i dorsi rilucenti delle balenottere che emergono in superficie e i voli che gli uccelli marini intrecciano sull’acqua, vi accompagneranno nel vostro viaggio.

Vancouver
Vancouver è una città costiera della provincia canadese della Columbia Britannica (British Columbia). È situata nella parte meridionale della provincia e rappresenta uno dei maggiori porti dell’Oceano Pacifico. È delimitata dallo Stretto di Georgia (Georgia Strait), dal fiume Fraser, e dalla catena montuosa delle Montagne Costiere. La popolazione della città è di 615.473 abitanti, mentre la regione metropolitana, conosciuta come la “Greater Vancouver Regional District” (GVRD) o Metro Vancouver, conta 2.318.200 (stima del 2009). Questo la rende la più grande area metropolitana nel Canada occidentale, e la terza più grande nel paese. Etnicamente Vancouver è molto diversificata, basti pensare che il 52% dei residenti della città e il 43% dell’area metropolitana hanno come prima lingua un idioma diverso dall’inglese. Vancouver è costantemente classificata fra le prime tre città più vivibili del mondo a livello turistico, la città dispone di ottimi servizi pubblici e ricreativi: un’ottima rete di trasporto pubblico che comprende la metropolitana, autobus e traghetti che fanno la spola quotidianamente tra il Downtown e il quartiere di North Vancouver. Grouse Mountain per gli amanti dello sci e dello snowboard si trova giusto a 20 minuti dal centro. La città inoltre dispone di moltissime aree verdi, campi sportivi ed una grande rete di piste ciclabili che permettono ai cittadini ed ai visitatori di godere la città in bici o a piedi.

Il Banff National Park
Il Banff National Park è stato il primo Parco Nazionale del Canada. Fu istituito nel 1885, nelle Montagne Rocciose Canadesi. Il parco si trova 120 kilometri ad ovest di Calgary, nell’Alberta, e si estende su 6,641 chilometri quadrati di terreno montuoso, con molti ghiacciai, foreste di conifere e paesaggi alpini. La Icefields Parkway si estende dal Lake Louise, collegandolo a nord con lo Jasper National Park. Ad ovest, confinano con il parco diverse foreste e lo Yoho National Park, a sud il Kootenay National Park e a sud est la Kananaskis Country. Il centro principale del parco è la città di Banff, nella valle del Bow River. Lo Jasper National Park è il più grande parco nazionale delle Montagne Rocciose Canadesi. Si estende su una superficie di 10,878 km², nella provincia dell’Alberta, a nord del Banff National Park e ad ovest di Edmonton. Il parco include i ghiacciai del Columbia Icefield, sorgenti termali, laghi, cascate, assieme a diverse montagne e vallate, tra queste ultime la Tonquin Valley. Nel 2004, il parco ha avuto 1,891,100 visitatori. Numerose cascate sono presenti lungo il parco, le più interessanti sono le Sunwapta e Athabasca. I turisti sono attratti dalla fauna non sempre facile da avvistare, che comprende tra i mammiferi l’orso nero, il grizzly, il coyote, il lupo,il puma, la lince canadese l’alce, il wapiti,il caribù, la capra di montagna e il bighorn. Il parco insieme ai limitrofi Banff, Yoho e Kootenay è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO.