Indonesia

Perché andare - Indonesia


Perché con noi.
L’Indonesia, bisogna confessarlo, non è stata, per lunghi anni, una terra capace di attirarci e ancor più di “attivarci”.
E questo nonostante sia un luogo che sta molto a cuore (e che conosce benissimo…) a chi per noi programma l’Asia.
La percepivamo come ce la mostra uno stereotipo “turistico” che nessun operatore ha mai voluto modificare.  Insomma, ci siamo lasciati convincere che nessuno avrebbe mai tolto ai viaggiatori l’idea che si trattasse di isole bellissime, che accanto alla natura ci fossero “bei monumenti” e molta sacralità, ma che tutto avesse perso il fascino dell’integrità.
E invece alcuni anni fa abbiamo capito che la parte viva e vera è ancora predominante, che accanto a luoghi troppo frequentati ce ne sono di assolutamente integri, quasi sconosciuti, preservati.
Che la natura è bella, ma l’arte lo è altrettanto; che esistono zone interne e isole poco conosciute dove vive gente vera, arte sorprendente.
Vedere la programmazione per credere.
E parallelamente abbiamo pensato a chi laggiù vuole trovare un viaggiare sereno e lento, relax, anche lusso; certamente luoghi di classe.
Li abbiamo scovati, tra i più belli e…meno frequentati.

Perché andare in Indonesia?
Domanda alla quale rispondere non è facilissimo.
Principalmente perché non è quello che si pensa.
E non si può negare che per la maggioranza delle persone Bali fa rima con luoghi ameni, mare e begli hotel, danza balinese, spettacoli, relax e qualche bella visita a monumenti interessanti.
Potremmo ripetere il discorso su Giacarta e su Sumatra, che hanno nomi meno ridenti e una immagine meno modaiola,ma ch si fanno ricordare più o meno per le stesse ragioni.
Nulla in contrario ad una vita serena e sorridente tra luoghi belli, monumenti belli, sacralità bella.
Ma a noi è piaciuta soprattutto l’Indonesia più dimenticata, quella dei luoghi accessibili ma trascurati, quella delle isole più piccole che ancora conservano cultura e tradizioni antiche, esempi di arte di livello, incontri con etnie che non ti guardano come “il solito turista”.
Al di là delle parole, l’Indonesia va “sentita” sulla pelle; ci si deve credere, si deve essere convinti che anche qui le suggestioni possono diventare emozioni.
Ci proviamo con qualche immagine, senza disdegnare uno sguardo anche a uno dei bellissimi hotel boutique, di lusso, che ci piace offrirvi.