Israele

Tour ISRAELE classico

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:

 

 
Perchè andare:
Come la giri e la volti, per indicare questa regione si parla sempre di Medio Oriente o di Vicino Oriente. E quel termine oriente è una sorta di ineliminabile attributo. Eppure sono mondi culturalmente distanti, artisticamente agli opposti. Qui brillano al sole alcuni abbellimenti, molta “preziosità”, ma è architettura islamica, di una voluta nudità. Qui le pietre ricordano, possenti, piuttosto la Grecia e Roma che l’arte Kmer e nulla hanno a che vedere con il cesello d’Oriente. E’ un po’ come voler togliere a questa regione una sua identità. O se preferiamo, quasi volerle regalare qualcosa, puntare ad “abbellire, arricchire” una identità artistica e culturale (soprattutto artistica) povera. Mentre povera non è e di essere abbellita non ha alcun bisogno… Paesi che raccontano… Ricchi di storia e di cultura, di eventi; al centro di tante storie, ma soprattutto della Storia, che qui ha visto I luoghi del passaggio e spesso della mediazione tra occidente e oriente. Paesi dalle culture “molte” e dalla grande complessità. Un aggettivo che non sempre è negativo perché spesso indica (ed è il caso) ricerca, affinamento, integrazione, arricchimento. Quanti popoli e quante civiltà qui si sono incontrate e a volte scontrate, ma tutto ha contribuito a rendere grandi e potenti queste culture! Che, in realtà, mai hanno avuto periodi di decadenza. Storia, cultura, tradizione, Roma sulle rive del Giordano e su quelle dell’Eufrate. Tutto ha contribuito a rendere grande questa regione, pur nella sua specificità. Petra non ha eguali, come capacità di esprimere potenza e complessità, ma anche poesia e mistero. E le abili e sapienti mani che l’hanno scavata e costruita hanno sfruttato la bellezza della pietra, la sua molteplicità di colori e venature, il suo sapersi adattare sotto le mani dell’uomo. Pietra… Balbeek è il trionfo della pietra, una magnificenza lapidaria al cui cospetto le grandi costruzioni dei giorni nostri sembrano solo dimore di formiche. Ha la consistenza del marmo e le sue striature color oro ingentiliscono una pietra senza trasparenze. Sorge potente Palmira, a ricordarci un passato non certo banale, a ricordo di eventi che lasciarono il segno: sfidano il cielo le colonne e persino i basamenti nudi sembrano avere un’identità vivente. Non fanno differenza di campanile i grandi castelli che in un paese e nell’altro sfidarono in potenza le legioni nemiche. Oggi è bello far correre lo sguardo oltre le mura, intravedere il cielo e i monti, cogliere all’orizzonte, in Siria, i colori accesi del cielo del Libano e in Giordania sentire, oltre quei bastioni, il vuoto del deserto, la sua aria inebriante, il suo nulla. Israele, paese giovane e vibrante, irrompe tra tanta Storia, fa capolino, chiede di essere conosciuto e capito al di là della storia moderna, che come sempre e per chiunque non ha ancora la S maiuscola.
 
 
 
 

Un tour completo tra Galilea e Giudea tra siti archeologici e i luoghi santi della Cristianità.

Come si viaggia
1° giorno: Italia/Tel Aviv
Partenza con volo di linea. Arrivo a Tel Aviv, trasferimento in città e sistemazione nelle camere riservate.
Cena in albergo. Pernottamento.

2° giorno: Tel Aviv/Tiberiade
Prima colazione in albergo, partenza alla volta di Cesarea Marittima, l’antica città portuale dal grande passato di potente capitale: visita al teatro romano e all’acquedotto.
Proseguimento verso Haifa, con sosta per la vista panoramica della città e della baia dalla sommità del Monte Carmelo. Seconda colazione libera. Nel pomeriggio visita di Acco, il caravanserraglio, le mura.
Arrivo in Galilea a Tiberiade, cena e pernottamento.

3° giorno: Tiberiade/Gerusalemme
Prima colazione. Partenza verso Tagba, il luogo dove avvenne il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Proseguimento verso Cafarnao e visita all’antica Sinagoga ove Gesù iniziò la sua missione.
Seconda colazione libera. Nel pomeriggio sosta a Nazareth la città simbolo per la Cristianità, con visita alla chiesa dell’Annunciazione.
Si prosegue alla volta di Beith Shean e visita ad uno dei siti archeologici più importanti del Medio Oriente. Arrivo a Gerusalemme e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno: Gerusalemme
Prima colazione. Partenza per il Mar Morto. Sosta al sito archeologico di Qumran dove sono stati trovati I famosi rotoli del Mar Morto.
Si prosegue in direzione Nord fino alla fortezza di Masada, costruita da Erode il Grande 2000 anni fa: visita alle rovine che costituiscono un documento storico impressionante sulla lotta tra Ebrei e Romani e offrono un panorama del deserto sottostante estremamente suggestivo. Alla fine della visita, sosta sulle rive del Mar Morto, tempo per il pranzo (libero) e per una nuotata nelle acque salate dove si potrà apprezzare l’assenza di peso e la galleggiabilità.
Rientro a Gerusalemme per la cena ed il pernottamento.

5° giorno: Gerusalemme
Prima colazione. La giornata inizia con la salita al Monte degli Ulivi per poter osservare il panorama che si estende a perdita d’occhio e che dà una visione generale della morfologia e della architettura di Gerusalemme.
In breve tempo si raggiunge il Giardino dei Getsemani e la Chiesa delle Nazioni. Proseguimento verso le mura della città vecchia, il vero cuore di Gerusalemme dove si fondono le tre religioni monoteiste.
Sosta presso il Muro del Pianto, il chiassoso bazar arabo, si percorre la Via Dolorosa con sosta presso le Stazioni fino al Santo Sepolcro, visita all’insieme di cappelle e chiese che sono racchiuse nel luogo più santo della Cristianità. Cena e pernottamento.

6° giorno: Gerusalemme
Prima colazione. In mattinata visita alla Gerusalemme moderna, il Parlamento israeliano per osservare la “Menorah” il famoso candelabro a 7 bracci. Visita al Museo d’Israele dove presso lo “Shrine of the book”, sono conservati e visibili al pubblico i famosi rotoli del Mar Morto ritrovati a Qumran.
Proseguimento della giornata con visita allo“Yad Vashem” il Memoriale dell’olocausto, eretto in memoria dei martiri della barbarie nazista. Escursione a Betlemme, pranzo libero, e visita della Basilica della Natività costruita sulla grotta dove nacque Gesù.
Rientro in albergo, cena e pernottamento.

7° giorno: Gerusalemme/Tel Aviv/Italia
Prima colazione. Di prima mattina trasferimento all’aeroporto di Telaviv e partenza per l’Italia con volo di linea.
 
Note
I nostri alberghi:
TELAVIV: Marina, Grand Beach (4*) o sim.
TIBERIADE: Leonardo Club, Caesar (4*) o similare
GERUSALEMME: Olive Tree, Grand Court (4*) o similare
 
I LUOGHI:
TELAVIV - TIBERIADE - NAZARETH - GERICO - MASADA - GERUSALEMME
 
 
 
Partenze e quotazioni

Partenze e quotazioni su richiesta


Contatta un nostro operatore!