Bhutan

Tour Il paese senza tempo – India – Bhutan

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:

 
I popoli delle montagne
 
Un viaggio nel cuore del buddismo tantrico, immersi in una pace senza tempo.
si viaggia in un paese rimasto incontaminato, attraverso valli verdissime, villaggi e monasteri remoti.
Il fascino mistico della valle di Kathmandu.
Possibilita' di abbinare alla partenza un festival.
In questo caso e' consigliata la prenotazione 6/4 mesi prima.
L'alloggio e' in piccoli hotel di montagna paragonabili a 3*, la categoria abituale in Bhutan.

Come si viaggia
1°giorno: Italia/Delhi
Partenza dall’Italia con volo Swiss Airlines o altra compagnia aerea IATA europea per Delhi. Pasti a bordo.
All’arrivo trasferimento in hotel. The Park 5*.

2°giorno: Delhi/Paro/Thimpu
Pensione completa.
Volo per Paro (con possibile scalo a Kathmandu).
All’arrivo, accoglienza con il dono del “khadar”, la tradizionale sciarpa di seta bianca.
Incontro con la guida e proseguimento in auto per Thimpu.
La strada discende verso Chuzom, la confluenza tra I due fiumi di Paro e di Thimpu. Tale confluenza è marcata dalla presenza di tre chorten, dallo stile differente.
Prima di arrivare a Chuzom, sulla sinstra si potrà ammirare lo Tschogang Lhakhang, il “tempio del cavallo eccellente”. Si tratta di un tempio privato costruito nel XV sec. dopo la visita di Balaha, il “cavallo eccellente” appunto, cioè la manifestazione di Chenrezig, il Buddha compassionevole.
La strada passa poi attraverso una valle stretta con alti e scoscesi costoni rocciosi, fino ad aprirsi in una valle aperta prima di giungere a Thimpu.
Resto della giornata a disposizione per il riposo necessario all’acclimatamento all’altitudine.
Riverview 3* o similare.

3°giorno: Thimpu
Pensione completa.
Intera giornata di visita del memorial Chorten che contiene le ceneri del terzo re Jigme Dorji, della Scuola d’Arte dove rivivono tecniche artistiche tradizionali tra cui quella della pittura dei Thangka e dell’ospedale di medicina tradizionale che ancora oggi guarisce con erbe, agopuntura e antiche tecniche tibetane.
Nel pomeriggio, visita ai templi Changgangkha, al monastero femminile di Drubthrob, al museo del folklore e delle arti tessili e al dell’imponente Trashi Chhoe Dzong, sede fino ai tempi recenti del governo centrale. Infine, visita allo zoo che ospita il raro “takin”, animale nazionale.

4°giorno: Thimpu/Punakha
Pensione completa.
Trasferimento a Punakha attraverso il passo di Dochu-La (3570 m slm).
Qui è collocato un chorten sormontato da una foresta di bandierine di preghiera.
Da qui nelle giornate di bel tempo è possibile ammirare una sequenza senza fine di picchi himalayani come per esempio il Gangar Punsum (8568 m slm), il picco più alto del mondo che non sia mai stato scalato, il Ganchenta, il Teri Gang, ecc.
Da qui si scendera per quasi 2.000 metri attraversando foreste temperate di rododendri e magnolie per arrivare ad una zona semitropicale di aranceti, bananeti e cactus.
Tempo per un tè al passo Dochula per ammirare il paesaggio circostante. Proseguimento per Punakha.
Pomeriggio visita del Punakha Dzong, antico centro amministrativo del Paese e residenza invernale del Je Khenpo e dei monaci del Tashichhodzong, situato alla confluenza di due fiumi Pochu e Mochu che rappresentano le forze maschili e femminili dell’universo.
Passeggiata fino a Chhimi Lhakhang, vicino al fiume su un piccolo altopiano. Costruto dal famoso “divino pazzo” Drukpa Kuenley, un luogo sacro per le donne infertili che desiderano un figlio.
Zangto Pelri 3* o similare.

5°giorno: Punakha/Wangdi/Semthoka/Paro
Pensione completa.
Trasferimento a Paro con sosta per la visita del Wangdue Dzong e del Semthoka Dzong.
Arrivo al Semthoka Dzong. Shabdrung Ngawang Namgyal fu uno dei più grandi costruttori di Dzong in Bhutan, a cominciare da questo che è costruito in posizione strategica nel punto in cui si incontrano tre regioni occidentali: Sha, Wang, e Pa.
Proseguimento per Paro.
Nel pomeriggio, breve visita panoramica della parte Nord della valle con le rovine del Drukgyel Dzong, un tempo strategico contro l’invasione dei tibetani da Nord.
Visita inoltre dei templi Kichu Lhakhang.
Tashi Namgay Resort 3* o similare.

6°giorno: Paro (Ta Dzong chiuso domenica e lunedì)
Pensione completa.
Passeggiata di circa tre ore fino al monastero di Taktsang, chiamato anche “il nido della tigre”. Il monastero è uno dei luoghi di pellegrinaggio più venerati del mondo himalayano e conserva al suo interno 13 luoghi sacri. La leggenda dice che nell’VIII secolo Guru Rinpoche giunse in questo luogo in maniera miracolosa, cioè volando sulla schiena di una tigre da Khenpajong, nella regione di Kurteop. Egli vi rimase a meditare per tre mesi in una grotta e da qui iniziò la conversione al buddismo della valle di Paro.
Pranzo al monastero. Rientro in circa un’ora e mezza.
Pomeriggio visita del Ta Dzong. Un tempo torre di avvistamento, oggi ospita il museo nazionale.

7°giorno: Paro/Delhi
Prima colazione. Volo per Delhi. Trasferimento in hotel.
Camera e auto a disposizione fino alla partenza. In tarda serata, trasferimento in aeroporto.

8°giorno: Delhi/Italia
Nelle primissime ore del mattino, partenza per l’aeroporto di origine.
Arrivo a destinazione e fine dei nostri servizi.
 
In Bhutan si giunge con volo diretto anche da Kathmandu, Calcutta e Bangkok.
La destinazione si presta quindi a belle e facili combinazioni con India, Nepal e Tailandia.

 

 

 

Possibilità di effettuare un itinerario di 12 giorni

1° giorno: Italia/Delhi
2° giorno: Delhi/Paro/Thimpu
3° giorno: Thimpu
4° giorno: Thimpu/Punakha
5° giorno: Punakha/Wangdue/Trongsa/Bumthang
6° giorno: Bumthang/valle di Ura
7° giorno: Bumthang/valle di Jakar
8° giorno: Bumthang/Punakha
9° giorno: Punakha/Semthoka/Paro
10° giorno: Paro
11° giorno: Paro/Delhi
12° giorno: Delhi/Italia

Note
I LUOGHI
DELHI, THIMPU, PUNAKHA, WANGDI, PARO
 
 
 
 
Partenze e quotazioni

PARTENZE SPECIALI:

marzo festival di Paro,
settembre festival di Thimpu.

Itinerari di 13 giorni via Bangkok.

 

Quotazioni su richiesta

Contatta un nostro agente online!