Russia ed Europa dell' Est

Tour Transilvania e Monasteri della Bucovina - Romania

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:

 

 
Transilvania e Monasteri della Bucovina

Come si viaggia
1° GIORNO: BUCAREST – POIANA BRASOV - circa 200 km
Arrivo in aeroporto di Bucarest.
Incontro con la guida locale. Cena in ristorante. Trasferimento in minibus o pullman a Poiana Brasov.
Pernottamento in hotel a Poiana Brasov.

2° GIORNO: POIANA BRASOV- SINAIA - BRAN - POIANA BRASOV - circa 150 km
Piccola colazione. Partenza per Sinaia, stazione denominata anche “la Perla dei Carpazi” fondata nel 1695, diventata poi posto di villeggiatura e d’ incontri dell’ Alta Società del XIX sec. nell’epoca del Re Carlo I.
Visita al Castello Peles, residenza estiva della famiglia reale, costruito tra il 1875 e il 1914 nello stile rinascimentale tedesco ed italiano, con elementi di rococò, barocco e moresco. Nel castello si trovano importanti collezioni d'armi dei XV-XIX sec. tappezzerie, mobili, quadri e sculture.
Dopo la visita scoperta del parco e del giardino all’italiana.
Dopo pranzo , visita del Castello di Bran. Costruito nel 1378 su una roccia, il castello doveva difendere e controllare la strada commerciale che univa la provincia di Valacchia a la Transilvania. Era anche un punto de dogana e proprietà del Principe. Il Castello di Bran, secondo la leggenda, è stato il castello di Dracula. Oggi ospita un museo d'arte feudale.
Nel pomeriggio rientrando a Poiana Brasov sosta a Brasov per la visita dell’antica città medioevale sassone: le fortificazioni, il quartiere di Schei con la sua chiesa di San Nicola ed il suo museo della cultura romena, ospitando una splendida collezione di libri rari della prima scuola romena di Brasov. La Chiesa Nera, la piazza medievale del Municipio.
Cena e  pernottamento in hotel a Poiana Brasov.

3° GIORNO: POIANA BRASOV  -  CAMPULUNG MOLDOVENESC o GURA HUMORULUI - circa 350 km
Piccola colazione. Partenza verso la zona dei monasteri della Bucovina via Miercurea-Ciuc e Gheorghieni e lungo la Valle di BICAZ con le sue magnifiche e selvatiche gole. Sosta a Lago Rosso per il pranzo.
Nel pomeriggio visita del monastero Agapia, uno dei più vecchi monasteri di monache del mondo ortodosso - si possono ammirare la sua chiesa con le pitture iniziali realizzate dal pittore classico Nicolae Grigorescu, il suo museo d’arte religiosa con la collezione d’arte medievale ed il laboratorio di tessuti gestito dalle monache.
Cena e pernottamento in zona monasteri.

4° GIORNO: Monasteri della Bucovina - circa 170 km
Piccola colazione. Inizio visita di alcuni dei famosi monasteri ortodossi della Bucovina:
- Voronet, ″la Perla Blu″, nominato anche il ″Gioiello della Bucovina″ o la ″Sistina dell’Oriente″; il monastero fu costruito in 3 mesi e 3 settimane nel 1488 da Stefan il Grande e dipinta al esteriore durante il regno di Petru Rares, 1547, rappresenta un mondo di favola e ci mostra una nuova faccetta dell’arte bizantina; la composizione più vasta e più drammatica è quella dell’ Ultimo Giudizio che abbellisce l’intera facciata di ovest.
- Moldovita, fondata nel 1532 dal principe Petru Rares, la pittura interiore ed esteriore risalendo al 1537; il monastero conserva ancora dei mobili risalendo al XV secolo scolpiti e policromi, ispirati dall’arte popolare, dalla tecnica ornamentale contadina. Qui è depositata l’insegna POMME D’OR 1975 accordata da FIJET alla Bucovina. Il colore predominante degli affreschi è il colore rosso- carminio. La pittura fatta sul frontespizio di sud, "L'attacco del Costantinopole, che appartiene ai 24 episodi dell'inno per la Vergine Maria e "L'albero di Ieseu" rappresentano i temi favoriti degli artisti di quei tempi.
- Sucevita, ricordando le fortezze medioevali con torri alti di 6 m e con lo spessore di 3, costruiti agli angoli delle mura di difesa, il Monastero Sucevita fu fondato tra 1581 e 1601 da due fratelli che appartenevano alla famiglia di nobili Movila. Gli specialisti considerano "Scara lui Ion din Sinai - La scala di Giovanni di Sinai" (sul frontespizio di nord) come una cosa rara nell'arte medioevale della Romania e una delle migliori creazioni degli affreschi di Sucevita. Pranzo durante le visite.
Nel pomeriggio visita al famoso centro di ceramica nera di Marginea.
Cena e pernottamento in hotel

5° GIORNO: MONASTERI – BISTRITA - TARGU MURES – SIGHISOARA - circa 335 km
Piccola colazione. Partenza presto in mattinata per Sighisoara . Il viaggio di rientro nella Transilvania si farà attraversando il valico montano di Tihuta (1200 m) , sosta per la vista panoramica dei Carpazi.
Lungo la strada si attraversano le città di Bistrita (visita e pranzo) e Targu Mures - visita panoramica della città e del suo centro storico medioevale.
Nel pomeriggio arrivo a Sighisoara; antica cittadella risalente al 1280 Sighisoara è una delle poche città-fortezza d’Europa ancora oggi abitate . Nel medioevo Sighisoara era una delle fortezze più importanti di tutto il sud-est europeo. Visita del centro storico : l’antica cittadella con le sue nove torri, la piazza “Piata Muzeului” ove sorge la casa in cui visse Vlad Dracul dal 1431 al 1435, padre di Vlad Tepes, l'Impalatore, che qui avrebbe avuto i natali. Tempo permettendo visita del Museo di Storia ospitato nella Torre dell’Orologio.
Cena nel ristorante CASA VLAD DRACUL.
Pernottamento in hotel a Sighisoara.

6° GIORNO: SIGHISOARA – SIBIEL -SIBI - circa 120km
Piccola colazione. In mattinata visita panoramica di Sibiu, una città museo, che ricorda l’epoca antica con le sue mura di difesa e le torri di guardia della fortezza medievale. La città conserva molte case antiche e palazzi con architettura autentica di quei tempi.
Principali attrazioni turistiche : le sue piazze (Piccola e Grande), la Chiesa Evangelica, Il Ponte delle Bugie, il Museo d’arte Brukenthal, Il Passaggio delle Scale ed i frammenti della cittadella medievale. Nel 2007 Sibiu è la Capitale Culturale dell’Europa. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio visita di sibiel; pittoresca chiesa del villaggio (1765) e del suo famoso Museo d’Icone su vetro. Cena presso i contadini di Sibiel. Rientro a Sibiu . Pernottamento in hotel.

7° GIORNO: SIBIU – BUCAREST – circa 270 km
Piccola colazione in hotel Partenza verso Bucarest . Pranzo lungo il percorso.
Nel pomeriggio visita della capitale Bucarest; scoperta panoramica della città: il settore della Patriarchia e di Curtea Veche (la Corte Antica), la Calea Victoriei, la Piazza dell’ Università, i grandi viali, la Piazza della Rivoluzione,ecc. Ingressi a: Il Palazzo del Parlamento il secondo edificio nel mondo , in quanto a superficie , dopo il Pentagono, è stato eretto tra il 1984 e il 1989 per volere dell’ex-presidente comunista Ceausescu . Dopo la rivoluzione il palazzo diventò la sede del Parlamento Romeno. A partire del 1994 vi funziona anche il Centro Internazionale di Congressi e Convegni.
Museo del Villaggio, formidabile fine della scoperta del paese con la sua cultura e le sue tradizioni popolari dove su quasi 10 ettari, potrà ammirare più di 200 edifici originali portati qui da tutte le province romene. Pranzo durante le visite. Cena con spettacolo di folklore in ristorante tipico.
Pernottamento a Bucarest.

8° GIORNO: BUCAREST - ITALIA
Piccola colazione. Trasferimento in aeroporto e rientro in ’Italia

Fine dei Servizi
 
Partenze e quotazioni
 
Per info su date di partenza e quotazioni, contatta un nostro operatore su www.viaggiaconstile.it