Mongolia

Tra Dune e Praterie – Mongolia

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:
UN VIAGGIO PER ...Scoprire il cuore della Mongolia centrale, le sue bellezze naturalistiche.È un viaggio impegnativo e coinvolgente, che in pochi giorni consente di cogliere la vera essenza del Paese del le steppe e dei deserti.

 

 
Sulle tracce di una storia dimenticata
UN VIAGGIO PER ...
Scoprire il cuore della Mongolia centrale, le sue bellezze naturalistiche.
È un viaggio impegnativo e coinvolgente, che in pochi giorni consente di cogliere la vera essenza del Paese del le steppe e dei deserti.

E M O Z I O N I
Ciò che si vede, si incontra, si sente
  • Il deserto di Gobi, luogo dell’immaginario e del sogno: dune all’infinito, bassi rilievi, magnifica solitudine
  • Pecora, bue, capra, cavallo e cammello: incontriamo il popolo dei cinque animali, la terra senza alberi, le steppe e le dune cantanti
  • La ger è calda e accogliente, flessibile, rotonda, colorata: è la cellula della vita nomade
  • Il vento teso, isolati ovoo sull’altopiano: si compiono i tre giri rituali intorno ai cumuli devozionali e si prosegue protetti dallo sguardo delle forze natura. Siamo nella terra degli sciamani
  • Monasteri isolati, alcuni bianchi di calce nuova, altri diroccati e antichi. buddismo che sopravvive alle guerre e all’oscurità

Itinerario
1 ° giorno - Italia –Ulaanbaatar
Partenza dall’Italia con volo di linea per Mosca. Arrivo e proseguimento per Ulaanbaatar, con arrivo il mattino successivo.

2° giorno - Ulaanbaatar
Arrivo ad Ulaanbaatar, trasferimento e sistemazione in hotel. Visita panoramica della capitale: la piazza Sukhbaatar, il monastero di Gandantegchlen. Visita del Museo Nazionale della Storia Mongola. Nel pomeriggio visita del Museo-monastero di Choijin Lama e dello Zaisan Memorial. Pensione completa.

3° giorno  - Ulaanbaatar - Deserto di Gobi Centrale
Partenza per l’area centrale del Gobi (260 km: 3 ore e mezzo circa). Si giunge quindi alla montagna sacra di Zorgol Khairkhan. Nel pomeriggio proseguimento per il lago Davstai che riserva deliziosi scorci naturali. Arrivo a Baga Gazriin Chuluu, nella provincia di Dundgobi. Sistemazione in campo attrezzato. Pensione completa.

4° giorno - Deserto di Gobi Meridionale
Partenza verso il Deserto di Gobi Me ri dionale (450 km: 10 ore circa), visitando lungo il percorso le rovine del monastero di Sum Khukh Burd. At traverso le pianure del Dundgov, si raggiunge Erdene Dalai, dove sorge il tempio Sangiin Dalai. Il Deserto di Gobi è situato ad una quota media di 1500 metri e costituisce il 30% circa del territorio della Mongolia. Sistemazione in campo attrezzato. Pensione completa.

5° giorno - Deserto di Gobi Meridionale - La Valle delle Aquile
Si procede verso Yolyn Am, la “Valle delle Aquile”: tra le montagne vulcaniche del Gurvansaikhan, la valle, posta a 2500 metri di quota, si restringe in uno stretto canyon percorso da un torrente ghiacciato per buona parte dell’anno. Yolyn Am si trova nel Parco Nazionale Gurvansaikhan, che ospita una grande quantità di piante - otto delle quali endemiche, e di animali, soprattutto rapaci: un ecosistema davvero eccezionale. Proseguimento sino alle dune di Khongoryn Els (200 km: 4 ore circa): sono le “dune che cantano col vento”. Lungo il percorso si sosta presso l’area di Moltzog Els e le grandi montagne conosciute col nome di “rupi fiammeggianti”. La visita ad una famiglia di allevatori di cammelli permetterà di avvicinarsi alla cultura dei nomadi. Sistemazione in campo attrezzato. Pensione completa.

6° giorno - Gobi Meridionale - Ongiin Khiid
Si giunge nella valle di Bayanzag, che ospita uno dei più importanti giacimenti di fossili di dinosauro. Proseguimento sino al campo di Ongiin Khiid (300 km: 5 ore circa) e sistemazione. Pensione completa.

7° giorno - Ongiin Khiid - Karakorum
Si lascia il campo per la visita del monastero di Ongiin Khiid e del piccolo museo. Al termine proseguimento per Karakorum (300 km: 5 ore circa). Di questa antica città, costruita nel 1220 come centro politico del l’impero mongolo di Gengis Khan ed entrata nella leggenda, restano solo poche rovine, insieme ai resti del Palazzo di Ogoo dei Khaan. Sistemazione in campo attrezzato. Pensione completa.

8° giorno - Karakorum - Erdene Zuu - Riserva Naturale Hustai Nuruu
Partenza per il monastero di Erdene Zuu, i Cento Tesori. Eretto nel XVI secolo, racchiuso da un quadrilatero di imponenti mura sormontate da 108 bianchi chorten tibetani, fu il primo monastero buddista della Mongolia. Oggi il monastero dispone di una preziosa collezione di opere d’arte, con lavori di importanti artisti del buddismo. Proseguimento e visita delle rovine della leggendaria Karakorum. Nel pomeriggio partenza per Bayan gobi, con escursione alle formazioni roccio se dei monti Hugnu Khaan, dove sorgono le rovine del monastero di Uvgun Hii (250 km: 3 ore e mezza circa). Sistemazione in campo attrezzato nella Riserva Naturale di Hustai Nuruu. Pensione completa.

9° giorno- Riserva di Hustai Nuruu - Ulaanbaatar
Visita del Parco di Hustai, di oltre 90.000 ettari, creato per proteggere gli ambienti della steppa, habitat straordinario nel quale vivono i cavalli selvatici Takhi-Prjewalsky. Al termine delle visite partenza per Ulaanbaatar e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita del Museo di Zanabazar. In serata possiblità di assistere ad uno spettacolo di musiche e danze tradizionali. Pensione completa.

10° giorno - Ulaanbaatar - Italia
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Mosca, da cui si prosegue con il volo per l’Italia, dove l’arrivo è previsto nel pomeriggio.

 
Come si viaggia
Alberghi e campi
La sistemazione ad Ulaanbaatar è prevista in uno dei migliori hotel 4 stelle della città.
Nelle altre località pernottamento in campi attrezzati con le tipiche tende “ger” a due letti e servizi esterni.
Mezzi di trasporto
Vetture fuoristrada durante il circuito e autopullman privati a Ulaanbaatar.
 
Occorre sapere:
In considerazione delle lunghe tappe compiute interamente in fuoristrada e dei pernottamenti in campi tendati, il viaggio richiede buono spirito di adattamento, con la consapevolezza che ogni eventuale disagio è ampiamente ripagato dall’eccezionalità e dalla bellezza dei luoghi.
La sequenza delle visite indicata può subire variazioni dovute a ragioni organizzative o meteorologiche, senza sminuire l’interesse complessivo.
 
 
Partenze e quotazioni
Quando partire...
Questo viaggio viene effettuato durante i mesi estivi.
 
Partenze di gruppo

Quote individuali minimo 10 partecipanti con accompagnatore dall’Italia
Luglio-Agosto
Quota individuale in doppia a partire da € 2.470,00 – supplemento singola € 200,00
con Tour Leader dall’Italia

Partenze individuali

Quote individuali partenze a date libere, minimo 2 partecipanti
Dall'1/1 al 31/10    in doppia a partire da    € 2.350,00
 Supplemento singola                €    200,00
Quote dei servizi a terra e delle tariffe aeree valide fino al

 
 La quota comprende
• I passaggi aerei internazionali con voli di linea Aeroflot da/per Milano (classe di prenotazione L), 20 Kg di franchigia bagaglio
• Tutti i trasferimenti
• Sistemazione in hotel di categoria 4 stelle a Ulaanbaatar, pernottamento in campi attrezzati con le tipiche tende “ger” a due letti e servizi esterni nelle altre località
• I pasti dettagliati nel programma
1• Viveri di conforto al seguito per i gruppi con accompagnatore dall’Italia
• Visite ed escursioni come da programma
• Ingressi durante le visite guidate
• Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti inglese, parlanti italiano in base alla disponibilità
• Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 10 partecipanti.

La quota non comprende
• Visto di ingresso in Mongolia (circa € 75)
• Le tasse aeroportuali e di sicurezza (€ 300 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco
• Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.