Giappone

Tour Il luogo della perfetta armonia – Giappone

Categoria ufficiale: Nostro giudizio:

 

Zen, giardini di pietra, filosofie raffinate, meraviglie di luoghi senza tempo
Un viaggio per chi vuole avvicinarsi all’anima del Giappone cercando di coglierne vari aspetti, approfondendo la visita di Kyoto e dei suoi templi circondati dai giardini zen e soffermandosi in località meno note ma che riportano all’epoca dei samurai.


Itinerario
1° ITALIA - OSAKA
Partenza con il volo per Francoforte. Proseguimento per Osaka, con arrivo il giorno successivo.

2° OSAKA
Arrivo ad Osaka, trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita della città con i suoi stupefacenti contrasti: il punto di osservazione dell’Umeda Sky Building da cui si avrà uno spettacolare sguardo d’insieme; il parco ai piedi dell’imponente castello, ultimo testimone del passato feudale di Osaka; Doton-Bori, il quartiere di Namba con gli svettanti grattacieli e gli affollati negozi e ristoranti. Pernottamento.

3° OSAKA – HIMEJI JO - OKAYAMA – KURASHIKI
La prima tappa è Himeji-jo, che si raggiunge in treno. Il castello è considerato la fortezza più imponente del Giappone, simbolo di un potere feudale che univa capacità bellica e raffinata cultura. L’eleganza della sua architettura giustifica l’appellativo di Shirasagi-jo, Castello dell’Airone Bianco. Si prosegue per Okayama dove si visita il giardino Korakuen, dominato dal castello, l’Okayama-jo. Nel pomeriggio arrivo a Kurashiki, una cittadina la cui fama risale al periodo Edo; passeggiata tra le stradine e i canali del centro storico. Sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento. Il castello di Himeji-jo è interessato da imponenti lavori di restauro che ne limitano la visuale e con sale interne non accessibili. La visita pertanto potrebbe non essere completa a causa dei lavori.

4° KURASHIKI - YASUGI - MATSUE
Partenza per Yasugi dove si visita il Museo d’Arte di Adachi, famoso non solo per la collezione di pitture contemporanee giapponesi, ma anche per i suoi giardini. Adachi Ze nko, il fondatore del museo, dopo aver raccolto, nel corso dei suoi viaggi attraverso il Giappone, alberi di pino e rocce, ha creato sei giardini che illustrano le varie stagioni. Qui arte e natura si fondono in perfetta armonia. Proseguimento per Matsue, sulle rive del lago Shinji: in una regione ricca di archeologia e di storia, Matsue e Izumo appaiono come il cuore del Giappone antico. Izumo perpetua nel suo santuario riti antichissimi, mentre Matsue mostra edifici che risalgono all’epoca dei samurai. Arrivo e sistemazione in hotel. Passeggiata nel centro storico della cittadina, lungo la pittoresca strada Shiomi Nawate. Prima colazione e pernottamento.

5° MATSUE - IZUMO – HAGI
Visita del grandioso ed elegante santuario shintoista Izumo Taisha (33 km da Matsue), uno dei più venerati del Giappone. Percorrendo un lungo viale circondato dalla foresta si raggiungono vari padiglioni, tra cui l’Honden, il santuario interno, un edificio in legno ispirato agli antichi granai del riso, vecchio di 1500 anni. Proseguimento per Hagi e sistemazione in tradizionale ryokan. Prima colazione e pernottamento.

6° HAGI
Giornata dedicata alla visita di Hagi, cittadina che ci riporta all’epoca Edo (1603- 1868), quando era stata scelta dal locale daimyo, il signore feudale, a capoluogo del suo territorio. Purtroppo del castello, distrutto nella seconda metà del XIX secolo, non restano che le rovine, che si possono apprezzare nel bellissimo parco Shizuku. Visita dei vecchi quartieri e di alcune case dei samurai, del quartiere di Horiuchi dove si respira l’atmosfera della città feudale con le antiche abitazioni. Prima colazione e pernottamento.

7° HAGI - IWAKUNI - ISOLA DI MIYAJIMA – HIROSHIMA
Partenza per Iwakuni, celebre per il ponte dalla leggera struttura lignea a cinque arcate senza l’utilizzo di chiodi, la cui origine risale al 1673. Nel tempo il ponte venne distrutto da alluvioni e tifoni e continuamente ripristinato utilizzando la tecnica originaria. Proseguimento in traghetto per Miyajima, “l’isola in cui convivono uomini e dèi”, un luogo considerato sacro da oltre 1500 anni. Qui si visiterà il santuario shintoista di Itsukushima, fondato nel 593 durante il regno dell’imperatrice Suiko: l’ingresso è segnato dal famoso Torii vermiglio che svetta dal mare, uno dei siti più fotografati del Giappone. Il santuario, dedicato alla dea custode dei mari, è costruito in parte su palafitte che emergono dalle acque e, con l’alta marea, sembrano galleggiare, regalando uno spettacolo quanto mai suggestivo. Trasferimento a Hiroshima, sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento.

8° HIROSHIMA - TOMONOURA ONOMICHI – TAKAMATSU
Visita della “Città della Pace”, distrutta nel corso del bombardamento atomico del 6 agosto 1945. Qui la “A-Bomb Dome”, lo scheletro della cupola di un edificio accanto al punto dove cadde la testata, si presenta nelle condizioni in cui lo ha ridotto l’esplosione: oggi è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, sino a quel mattino era la Industry Promotion Hall di Hiroshima. Di grande impatto è la visita del Museo della Pace che espone modelli del “prima” e del “dopo”, immagini toccanti che non necessitano di spiegazione, e il “Peace Memorial Park”, monito alle generazioni future. Proseguimento per Onomichi. Sosta presso il villaggio di pescatori di Tomonoura, con le strade strette e tortuose, gli antichi magazzini in legno e gesso, circondato da colline punteggiate di pittoreschi templi e santuari. Visita di questo incantevole porto di pesca e della città di Onomichi, che custodisce 25 templi. Il parco Senkoji è il punto dove ha inizio il “sentiero letterario”, così definito per le citazioni di scrittori celebri incise sui monumenti di pietra lungo la strada. Partenza lungo la costa in direzione est. Arrivo a Takamatsu e sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento.

9° TAKAMATSU - NARUTO - AWAJI – KYOTO
Si giunge a Naruto, celebre per l’Akashi Kaikyo, il ponte sospeso lungo 3911 metri che collega l’isola di Honshu con l’isola di Awaji. Breve crociera in battello per potere osservare da vicino - tempo e condizioni delle maree permettendo - i gorghi che si sviluppano in questo braccio di mare. Visita dell’Awaji Joruri Museum, che presenta le meravigliose bambole del teatro tradizionale. Trasferimento a Kyoto (3 ore circa). Arrivo e sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento.

10° - 12° KYOTO
Il decimo giorno è consacrato alla scoperta di Kyoto, l’antica capitale imperiale che resta ancora oggi l’anima della cultura giapponese. La visita include il tempio di Kinkaku-ji con il suo celebre Padiglione d’Oro rispecchiato nell’antistante laghetto, il tempio di Ryoanji, il complesso del Daitokuji, con il suoi 24 templi e i giardini zen, per finire con i quartieri di Gion e Ponto-cho, le zone degli spettacoli kabuki e bunraku dove è ancora possibile incontrare geishe e maiko. Il giorno successivo escursione in treno ad Uji per la visita del magnifico tempio Byodo-in, antica residenza del clan Fujiwara, che appare come una fenice ad ali spiegate. Al termine rientro a Kyoto e proseguimento delle visite con lo splendido tempio Sanjusangen-do, costruzione austera che racchiude 1001 statue dorate; il tempio di Kyomizu, fondato nell’VIII secolo in epoca Heian, ma visibile nella forma architettonica di età tokugawa del XVII secolo. Infine il castello Nijo, antica dimora famigliare costruita dall’illustre shogun Ieyasu Tokugawa con i magnifici dipinti della scuola di Kano e il vicino pittoresco giardino. Il dodicesimo giorno è a disposizione per ulteriori visite a Kyoto, per esplorarne i templi, o per lasciarsi incantare da uno degli innumerevoli giardini zen. Possibilità di un’escursione facoltativa nei dintorni di Kyoto al santuario di Fujimi Inari, con le sue gallerie di Torii devozionali rossi che coprono la collina. Un’altra opzione è la visita del Museo Miho, uno dei capolavori di architettura contemporanea del Giappone, o all’antichissimo santuario shintoista di Ise, il più venerato del Giappone. Prima colazione e pernottamento.

13° KYOTO - NARA – OSAKA
Si lascia Kyoto in treno alla volta di Nara, capitale fino al 784. Visita di questa città-museo: il Todai-ji, uno dei templi più belli del Giappone, che ospita una colossale statua di Buddha al centro di un grande parco popolato da centinaia di cervi; il santuario Kasuga Taisha, il tempio e la pagoda a piani di Horyu-ji. Nel pomeriggio arrivo ad Osaka e sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento.

14° OSAKA – ITALIA
Prima colazione. Trasferimento con il treno in aeroporto. Partenza con il volo di rientro in Italia, dove l’arrivo è previsto in serata.

 
Note
Quanto partire:
Più indicati la primavera e l’autunno
Da sapere:
La cucina giapponese, riconosciuta come eccellente, non sempre risponde al nostro gusto e, per lasciare maggiore scelta, i pasti sono quasi ovunque liberi. Le si stemazioni sono in alberghi con confortevoli camere di stile occidentale. I due pernottamenti in ryokan consentono di sperimentare lo stile delle case giapponesi, dove il minimalismo riflette i principi della filosofia zen. Le camere in stile giapponese hanno infatti un arredo molto essenziale, rappresentato da un basso ta volino posato sul tatami, la tradizionale stuoia che ricopre il pavimento, e da un materasso che si appoggia direttamente
su di esso corredato da lenzuolo, trapunta e cuscino. Molto spesso in queste strut ture i servizi igienici sono in comune e comunque mai comunicanti con le camere.
Per i gruppi da 2 a 6 par tecipanti
pre vede, nella maggior par te dei casi, l’utilizzo di mez zi pubblici (metropolitane/treni) e taxi per le visite e i trasferimenti
 
 
Informazioni generali

Partenze di gruppo:

Quote individuali minimo 15 partecipanti con l'assistenza dell'accompagnatore dall'Italiai
 

Partenze per individuali

Partenze a date libere
Quote a partire da € 5995,00, minimo 4 partecipanti soggette a riconferma
Base 2 partecipanti: su richiesta
Assicurazione obbligatoria non inclusa
 
Contatta un nostro agente online!