Barbados

Notizie Generali – Caraibi – Barbados

Barbados notte, Holetown, la città più antica dell'isola. Si dice che il rum prodotto a Barbados sia uno dei migliori dei Caraibi…..Dalla porta semiaperta di un Café esce una musica di quelle che ti fermi e entri. La pala del ventilatore, sul soffitto, sembra girare al ritmo languido della canzone. Nel locale semibuio, una coppia di giovani balla con movimenti di sogno. E’ la musica del Caribe, che si fonde col sangue, ammaliante per le sue tentazioni e le sue vibrazioni. Chi ne rimane stregato non se ne separa più. Lei, bianca turista canadese, si stringe al collo di lui e gli mormora qualcosa all' orecchio. Lui, il bel Rihan, nato alle Barbados, metà afro-barbadiano e metà irlandese, dai modi seducenti e dal sorriso irresistibile, le dice: se vuoi che ti racconti una storia, andiamo al Castello di Sam Lord. La leggenda narra che Samuel Lord, una specie di pirata di terra, divenne ricco grazie ad un trucco un po' maligno. Di notte, appendeva delle lanterne alle finestre alte del castello per attirare le navi contro la spettacolare scogliera di Cobbler. Le navi credendo di entrare in porto si incagliavano sulla scogliera e venivano depredate minuziosamente da Mr. Lord e dai suoi uomini. Ancor oggi il panorama, abbinato alla leggenda, rende il tutto molto suggestivo. Chi cerca emozioni e storie romantiche non rimarrà deluso. Agli altri suggeriamo una visita alla St James Church, dove è possibile osservare una campana con inciso il nome di Re Guglielmo d' Inghilterra e un giro al Folkestone Park, di fronte ad una spiaggia dove è possibile fare snorkeling quando il mare è calmo, oppure surf quando ci sono le grandi onde oceaniche.

Notizie Generali – Caraibi – Barbados:
Barbados, nota come “porta delle Indie Occidentali”, ha accolto viaggiatori per secoli.
L’influenza coloniale è ben visibile nelle splendide ville costruite in tempi lontani all’interno delle piantagioni di canna da zucchero, raggiungendo livelli di raffinatezza che danno l’idea di un’isola paradisiaca. E tale è anche nel giardino botanico degli Andromeda, con la sua collezione di fiori tropicali ed esotici. Alla roccia corallina su cui poggia si devono le famose spiagge della Platinum Coast, dal fascino indiscusso e cuore del turismo di alto livello; il lato più informale dell’isola è la zona turistica della costa meridionale, bordata da un mare dalla trasparenza di tormalina, dove si susseguono spiagge straordinarie, alberghi sofisticati, luoghi da visitare con una vita notturna vivace. Bridgetown, la capitale, ha il suo cuore pulsante attorno al piccolo porto, il Careenage, vivacissimo all’ora dell’aperitivo, e da frequentare per i ristoranti di cucina creola con musica dal vivo. Mare e sport di giorno sono un imperativo: dall’animata Silver Sand Beach, ideale per fare windsurf, ad insenature isolate come a Long Bay, o la Dover Beach… tutta l’isola è da scoprire!
Come arrivarci:
Con British Airways voli giornalieri diretti da Londra Gatwich o in alternativa da Francoforte con voli settimanali.