Isole Galapagos

Isole Galapagos...la storia

“[...] La storia naturale di queste isole è estremamente curiosa e per questo meritevole di grande attenzione”.- Charles Darwin -

II nome Ecuador deriva dall'equatore che attraversa il paese e proprio a Quito, la capitale dello Stato, un noto monumento, la "Mitad del mundo", indica la latitudine zero.
Oltre la terraferma a quasi 1000 chilometri da! litorale, isolato nell'oceano Pacifico, c'è l'arcipelago delle Gaìàpagos, uno dei più rari e suggestivi luoghi del pianeta. Un deserto vulcanico, nudo, in cui solitàrie e misteriose, le isole (13 principali, 6 piccole e 41 isolotti) ospitano specie animali e vegetali rare, in molti casi uniche al mondo, che si rifugiarono qui sospinte dai venti e dalle correnti marine, riuscendo a sopravvivere in completo isolamento.
Paradiso dell'evoluzione e terreno di studio, qui il giovane naturalista inglese Charles Darwin scrisse "L'Origine delle Specie", manifesto delle sue rivoluzionarie teorie evoluzionistiche.

Emerse più di quattro milioni di anni fa come risultato di eruzioni vulcaniche sottomarine, le formazioni di lava e roccia vulcanica, di cui sono costituite le isole, danno l'impressione di trovarsi veramente "in un altro mondo". La fauna presente non ha eguali: è possibile nuotare con leoni marini e pinguini, guardare le sule dai piedi azzurri che depongono le uova incuranti dei visitatori. Testuggini giganti ("Galapagos" significa tartarughe) si trascinano faticosamente in mezzo ai cactus, mentre enormi iguane corrono qua e là sulla lava. Lontana dal resto del mondo, ogni isola ha sviluppato alcune specie di vegetali ed animali tanto uniche da apparire quasi assurde. Qui vivono le uniche iguane marine del mondo, pìccoli dragoni in miniatura che si cibano di alghe sottacqua e poi recuperano il calore corporeo stese sulla roccia lavica nera surriscaldata dal sole. Tutti i rettili delle Galapagos, la metà delle specie dei volatili, un quarto dei pesci e il 32% delle piante vivono solo ed esclusivamente nell'arcipelago. Gli uccelli sono rappresentati da oltre 13 specie differenti di fringuelli, cormorani, pinguini piccoli, falchi, passeri, albatri, fenicotteri e, tra i mammiferi, si trovano foche giocoliere e vivaci delfini.

Per questo motivo scoprire le isole Galapagos significa osservare la natura al suo stato originario più puro. Il processo di evoluzione, il clima, le correnti marine e una relativa carenza di predatori (compreso l'uomo) hanno contribuito a creare una meraviglia zoologica, botanica e geologica allo stesso tempo. Soprannominate "isole incantate" 1'UNESCO le ha dichiarate Patrimonio Naturale dell'Umanità, un Parco Nazionale estremamente protetto e controllato in cui gli animali vivono allo stato naturale e sono considerati il vero patrimonio da preservare.